yoga fitness

Nutrizione Sportiva Funzionale: ne hai mai sentito parlare? Da oggi vivrai il tuo allenamento in modo diverso perché scoprirai un grande alleato nel cibo.

Tantissimi pazienti mi raggiungono in studio lamentano frequenti lesioni, problemi digestivi pre o post allenamento e persino infezioni. Sono tutti sprovveduti oppure c’è un comune denominatore che influenza il fatto che il loro allenamento non sia supportato al massimo dal tipo di alimentazione che conducono?

Direi la seconda, decisamente.

Che cos’è la nutrizione sportiva funzionale

Quando ci si allena, il corpo richiede un’alimentazione differente da quella che si pratica quotidianamente. Gli atleti o, comunque, chi desidera allenarsi in modo serio può trovare nella pratica della Nutrizione Sportiva Funzionale il proprio alleato di workout!

La Nutrizione Sportiva Funzionale riconosce le esigenze individuali di ogni persona e che c’è una connessione tra i vari sistemi che formano l’organismo. 

Con la giusta strategia nutrizionale si possono ottenere grandi risultati perché ci si focalizza sulla salute dei singoli sistemi e delle loro interconnessioni che, se prese seriamente in considerazione, possono diventare virtuose e migliorare lo stato di benessere generale. 

Non solo, la nutrizione sportiva funzionale spinge anche nella direzione di uno stile di vita sano e progettato sulle necessità del singolo individuo

Una buona strategia alimentare e uno stile di vita adeguato all’allenamento diventano la base per migliorare la prestazione sportiva.

In cosa consiste la nutrizione sportiva funzionale?

Si progetta insieme la migliore assunzione di macro nutrienti (come carboidrati, proteine e grassi) e di micro nutrienti (vitamine e cereali) di cui il tuo corpo ha necessità prima, dopo e durante l’allenamento. 

In questo modo, le prestazioni migliorano, il recupero muscolare viene supportato in modo corretto, si aumenta la resistenza e la potenza, si lavora sulla riduzione del senso di affaticamento fisico, si sostiene l’immunità e aumenta la capacità di bruciare grassi.

Niente male, vero?

La nutrizione sportiva funzionale può darti una mano

Già, la nutrizione funzionale sportiva può aiutarti a proteggere il corpo dagli infortuni e a prevenire determinate malattie. Diventa ideale per supportare l’attività sportiva e nutrire. far riposare ed evitare lo stress fisiologico al tuo organismo.

Lo stress fisiologico, infatti, può provocare:

  • infiammazione sistemica
  • immunita compromessa
  • problemi gastrointestinali
  • problemi del tessuto connettivo.

L’infiammazione, se diventa cronica, può infatti ledere all’attività sportiva (oltre che al corpo, ovviamente!). Può causare diversi problemi, tra cui infezioni e lesioni, malattie e altro ancora.

Gestire l’allenamento attraverso un supporto nutrizionale combattendo l’infiammazione è fondamentale. 

Come funziona nella pratica?

Facciamo un esempio con la gestione dei grassi nell’alimentazione: si impara a gestire l’infiammazione attraverso l’inserimento del giusto tipo di grassi all’interno della dieta. Evitando di introdurre grandi quantità di grassi trans e idrogenati, saturi e vegegati ricchi di omega-6. Questo tipo di alimentazione, infatti, tende ad essere protoinfiammatoria. Se già, invece, si introducono i grassi monoinsaturi (olio d’oliva, avocado, noci, mandorle, ecc.) e grassi omega-3 (pesce selvaggio fresco come salmone o, ancora, le sardine, ecc.) i livelli di infiammazione scendono notevolmente e possono essere tenuti sotto controllo. 

Per cominciare

  • mantenere il rapporto tra omega-6 e omega-3 compreso tra i 3:1 e 1:1 per tenere sotto controllo l’infiammazione;
  • cercare di evitare i grassi trans e gli idrogenati, tenendo sotto controllo il numero di cibi contenenti grassi omega-6 e optando per cibi più ricchi di omega-3;
  • supportare con l’integrazione la quantità di collagene e altri 

Tutto questo serve per supportare il recupero dagli infortuni, ridurre l’infiammazione articolare, supportare l’immunità e risolvere i problemi intestinali, ecc.

Ovviamente, io sconsiglio sempre il fai-da-te. Sopratutto in quelle occasioni dove il corpo è uno strumento di lavoro, come nel caso degli atleti. Ti consiglio una visita nutrizionale specialistica!

Author: Dott. Francesco Marinelli

Mi occupo di nutrizione funzionale e credo che il cibo sia la medicina più potente che esista e in grado di migliorare la tua vita, se sai come utilizzarlo. Come diceva Ippocrate, fa che il cibo sia la tua medicina e che la tua medicina sia il cibo. Inizia a pensare alla nutrizione come a un atto di amore, per prendersi cura di sé stessi e del proprio corpo. Per fare questo dobbiamo imparare a scegliere consapevolmente i cibi e far sì che i cambiamenti che mettiamo in atto siano duraturi e facciano parte di un nuovo stile di vita sano.