Quando l’estate arriva, la voglia di allenarsi va in vacanza. Devi resistere, però. Le temperature elevate di certo non aiutano ma se adotti dei semplici suggerimenti e accorgimenti, vedrai che non sarà più così dura allenarsi d’estate e con ottimi risultati.

Attenzione alla dispersione dei liquidi 

Durante l’estate e il primo autunno (ormai dobbiamo accettarlo, non esistono più le stagioni che conoscevamo e a settembre farà ancora molto caldo a causa del cambiamento climatico) le temperature elevate ti fanno sudare di più. Puoi soffrire di eccessiva dispersione dei liquidi corporei dovuti alla grave umidità e alla scarsa idratazione. Sappi che questa condizione può essere molto pericolosa per la tua salute.

Vestiti adeguatamente

Non c’è bisogno di andare una sfilata quando ci alleniamo! Prediligi indumenti comodi, traspiranti, chiari e leggeri per aiutare il tuo corpo a mantenere costante la temperatura dell’organismo e per proteggerti dal caldo esterno. Inutile dire che più sono scuri i colori del tuo abbigliamento sportivo e più attirerai il calore esterno. Gli abiti sintetici ti fanno sudare, star male e non permettono al corpo di esplellere il sudore adeguatamente.

Copri soprattutto la testa, quando ti alleni all’aperto: bandana, cappellino, foulard. Quello che vuoi, basta che ti copri per evitare colpi di calore e stramazzate a terra inutili. 

Preferisci le ore più fresche per allenarti

Sembra ovvio ma spesso lo dimentichiamo: qualche ora di frescura c’è anche d’estate. Approfittiamo di quel momento per una corsa, un po’ di attività aerobica o qualche esercizio ad alta intensità. Prima delle 10 e dopo le 18 sono, generalmente, le ore più indicate anche se – dando un’occhiata al meteo e ai picchi di calore, si può facilmente organizzare un allenamento senza rischi anche d’estate. 

Ovviamente, evita le ore centrali della giornata. 

Bevi, bevi, bevi

Mantenersi idratati è la prima regola degli allenamenti estivi. Espelliamo molti più liquidi del resto dell’anno e di certo non li rintegriamo in un attimo. Bevi ad intervalli regolari durante l’attività fisica, va benissimo ogni 15-20 minuti e prima della tua sessione di allenamento. Ovviamente, evita di tracannare un litro d’acqua in 3 secondi netti ma fallo a piccoli sorsi in modo da permettere all’organismo di non farti scoppiare la vescica. Anche l’acqua di cocco è un’ottimo alleato per gli allenamenti estivi. 

Prova ad allenarti direttamente in acqua

Il workout e gli allenamenti in piscina o al mare sono divertenti e ti permettono di non smettere di allenarti in estate. Non dimenticare di monitorare la tua frequenza cardica perché, anche se sei al fresco in acqua, comunque il caldo accelera il battito del cuore e la richiesta di sangue per mantenere costante la temperatura corporea. 

Fermati quando senti che il tuo corpo è arrivato

Esattamente come in inverno, questa regola vale per ogni stagione. Quando senti che sei troppo stanco per continuare (ma davvero, non perché ti stai annoiando o altro!), fermati e riposati. Ovviamente, durante gli allenamenti devi sempre includere delle pause di i tra un allenamento molto intenso e l’altro a meno che tu non abbia un programma di allenamento serrato con un personal trainer. Se invece stai solo mantenendo la routine, non strafare. Fermati e magari termina con un po’ di stretching oppure con una rilassante passeggiata a passo costante. 

Quando fermarti? Se riconosci uno di questi sintomi fermati subito: debolezza, capogiri o vertigini, emicrania forte, crampi muscolari a cui non sei abituato, nausea e vomito, tachicardia, pallore. 

Un ultima riflessione

Qualche altro suggerimento è d’obbligo: abbraccia abitudini alimentari funzionali alla stagione, alla stagionalità degli alimenti, ai livelli di infiammazione del tuo corpo, segui una giusta integrazione, bevi molto, cerca di rilassarti il più possibile e controlla la qualità del tuo sonno. Sembrano consigli che riperto all’infinito ma sono la base per una buona salute e una vita positiva. 

Cammina il più possibile, per almeno 20 minuti. In questo modo – anche se non potrai allenarti a causa delle temperature proibitive, permetterai al corpo di non fermarsi del tutto e non buttare al vento il lavoro fatto nei mesi primaverili. 

Se, invece, sei un vero guerriero del fitness e ti piace restare in movimento, fammi solo il favore personale di non dimenticare mai di fare stretching non per forza  dopo l’attività fisica. Dovrei venirti a raccogliere con il cucchiaino!

Scherzi a parte, cura sempre anche e soprattutto la parte pre e post attività.

Permettimi per un attimo di vestire i panni del nutrizionista brutto e cattivo: evita di esagerare a tavola (ma concediti qualche sfizio senza troppi sensi di colpa, sei in vacanza!) e con l’alcool. Mangiare troppo e troppo spesso non fa bene al tuo corpo e nemmeno l’alcool e gli aperitivi sono amici dell’allenamento in versione estiva. 

Se hai letto tutto l’articolo con i consigli per allenarti in estate allora non puoi non lasciare un commento con le tue riflessioni in proposito. O sbaglio?

 

 

Author: Dott. Francesco Marinelli

Mi occupo di nutrizione funzionale e credo che il cibo sia la medicina più potente che esista e in grado di migliorare la tua vita, se sai come utilizzarlo. Come diceva Ippocrate, fa che il cibo sia la tua medicina e che la tua medicina sia il cibo. Inizia a pensare alla nutrizione come a un atto di amore, per prendersi cura di sé stessi e del proprio corpo. Per fare questo dobbiamo imparare a scegliere consapevolmente i cibi e far sì che i cambiamenti che mettiamo in atto siano duraturi e facciano parte di un nuovo stile di vita sano.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">HTML</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*